distretto idrografico


IL PIANO DI GESTIONE DEL RISCHIO DI ALLUVIONI
LE SCADENZE DA RISPETTARE

Gli adempimenti necessari per dare seguito a quanto previsto dal Decreto Legislativo 49/2010, che recepisce la Direttiva comunitaria 2007/60 relativa alla Valutazione ed alla gestione del rischio da alluvioni, devono seguire una precisa tempistica:

 

La comunicazione e la partecipazione del pubblico sono aspetti importanti di molti processi di pianificazione tra i quali è incluso il processo di gestione del rischio di alluvione; sono inoltre attività richieste dalla normativa europea e
definite in particolare agli articoli 9 e 10 della Direttiva Alluvioni 2007/60/CE che stabiliscono:


Manuale IMRA
Pianificare ed attuare processi di comunicazione e partecipazione pubblica nella gestione del rischio di alluvioni

 

Il documento contenente le misure adottate in merito al monitoraggio è attualmente sottoposto alle Regioni del Distretto Idrografico per la necessaria condivisione e sarà oggetto di pubblicazione quanto prima.

 

In quest'area è possibile consultare la documentazione relativa alla edizione del Piano di gestione del 30 aprile 2009.


L'estensione e la configurazione del distretto idrografico dell’Appennino Centrale è visibile in questa carta:

La configurazione del distretto idrografico dell'Appennino centrale
(File formato PDF - Dimensione 1.037 KB)

La sua superficie è stimata in circa 36.500 kmq, e comprende le seguenti Regioni e le relative Province:

 

In quest'area è possibile consultare la documentazione relativa alla edizione del Piano di gestione del 30 giugno 2009.