stralcio

Identificazione dei dati
Identificatore: 
00024
Titolo: 
Atlante dei sottobacini collinari e montani
Descrizione: 
L’elaborato consiste in una serie di tavole di analisi che esplicitano i principali parametri geomorfologici dei sottobacini e lo stato della copertura del suolo evidenziando inoltre i dissesti per frana, i tratti dei corsi d’acqua montani in sovraincisione, i tratti del reticolo idrografico di valle soggetti a pericolosità idraulica elevata e le opere di imbrigliamento e di difesa spondale note
Data: 
2006/11/10 - data di approvazione del PAI
Riferimento: 
P.A.I. - ”Piano Stralcio di Assetto Idrogeologico”
Editore: 
Autorità di Bacino del Fiume Tevere
Punto di contatto (tale soggetto può dare informazioni e/o spiegazioni solo su quanto contenuto in questo documento): 
Ufficio UPP - Tel. 0649249220 - carlo.ferranti@abtevere.it
Formato: 
pdf (formato portabile)
Tipo: 
Cartografia
Categoria tematica: 
Pianificazione/Catasto
Lingua: 
ita
Set caratteri: 
utf8
Tipo di rappresentazione spaziale: 
Carta digitale (file pdf)
Risoluzione spaziale: 
1:25.000
Sistema di riferimento spaziale: 
UTM 33 ED50
Localizzazione geografica (copertura): 
Intera copertura del bacino idrografico
Informazioni sulla usabilità del dato
Limitazione d'uso: 
Nessuna
Vincoli di accesso: 
Dato pubblico
Vincoli di fruibilità: 
Dato pubblico

Atlante dei sottobacini collinari e montani


Corridoi fluviali  - Tavole di progetto

Le tavole di progetto forniscono una indicazione spaziale degli interventi proposti dal piano: individuano le aree di sofferenza delle risorse a cui si accompagnano le misure per il recupero; definiscono, attraverso lo zoning del corridoio fluviale, le proposte per il suo  nuovo assetto e delimitano le aree di pertinenza dei corridoi ambientali per la tutela ecologica dei corsi d’acqua.


Bacino idrografico - Tavole di progetto

Le tavole di progetto forniscono una indicazione spaziale degli interventi proposti dal piano: individuano le aree di sofferenza delle risorse a cui si accompagnano le misure per il recupero; definiscono, attraverso lo zoning del corridoio fluviale, le proposte per il suo  nuovo assetto e delimitano le aree di pertinenza dei corridoi ambientali per la tutela ecologica dei corsi d’acqua. 


Corridoi fluviali - Tavole di analisi

La cartografia, rispondendo all’impostazione generale del piano, si articola per livelli territoriali e rappresenta  tematismi  di settore,  molti dei quali precedentemente inediti, e temi tra loro interrelati costituendo la base propedeutica alla elaborazioni della fase progettuale.